autunno | piatti unici | vegano

Grano saraceno con crema di cavolfiore e nocciole

20 ottobre 2017

Grano saraceno con crema di cavolfiore e nocciole 3

Che magnificenza! Che magnificenza questo periodo! I colori della natura, la luce dolce e dorata, il clima – un po’ troppo – tiepido.
Spalanco la finestra e mi perdo nella bellezza del verde che vedo. Cammino per strada, sono di fretta, eppure non mi sfuggono i colori forti, decisi che mi circondano.
Si, lo ripeto ancora: che magnificenza!

Lo stesso splendore lo ritrovo sui banchi del mercato, colori accesi, vividi, verdure golose, fresche che fanno venire voglia di fotografarle prima e cucinarle poi.
Però, a ben pensarci, questo discorso della bellezza dei banche del mercato, l’ho già fatto tante volte, su la cuoca eclettica,  riferendomi anche alle verdure primaverili.
Allora, prima di cominciare a decantare la bellezza dell’asparago o elencare le virtù del cavolfiore, scrivo molto banalmente che amo la verdura e ne faccio scorpacciate.

I colori dell'autunno

Quindi, accantonate, già da un bel po’ a dire il vero, melanzane, pomodori e zucchine, sto preparando, gran quantità di broccoli, cavoli, radicchi e zucca, tanta zucca.
In questo periodo, poi, sto preparando tantissimi piatti a base di miglio, quinoa, farro e grano saraceno.
Sia minestre che piatti risottati.

Stavolta in pentola è finito il cavolfiore, in compagnia dello zafferano. Una volta lessato una parte l’ho saltata in padella, ed un’altra l’ho frullata, dopo averla aromatizzata con erbe aromatiche e la crema ricavata l’ho ottenuta per mantecare il grano saraceno, cotto come un risotto, utilizzando l’acqua di cottura del cavolfiore come brodo.
Nocciole tritate e una spolverata di erbe aromatiche, hanno completato il piatto.

Cavolfiore

Grano saraceno con crema di cavolfiore e nocciole 2

Grano saraceno con crema di cavolfiore allo zafferano e nocciole

ingredienti per 4 persone:

300 g. di grano saraceno,
un cavolfiore piccolo,
una bustina di zafferano,
40 g. di nocciole,
salvia,
rosmarino,
timo,
un piccolo scalogno,
olio extravergine di oliva,
pepe nero,
sale.

Dividete il cavolfiore in cimette, lavatelo e lessatelo in abbondante acqua salata, aromatizzata dallo zafferano. Affettate sottilmente lo scalogno e soffriggetelo in una casseruola con 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.
Unite il grano saraceno, salate, pepate, aromatizzate con un paio di foglie di salvia, gli aghi di un rametto di rosmarino e le foglie di un paio di rametti di timo, portate a cottura, aggiungendo mano a mano un mestolino di acqua di cottura del cavolfiore.
Intanto riscaldate una padella, aggiungete un filo di olio e una decina di piccole cimette, fatele arrostire e mettete da parte.
Frullate, il restante cavolfiore, eventualmente regolate di sale e condite col pepe. Deve risultare una crema vellutata, priva di grumi e non molto densa, eventualmente, aggiungete un mestolino di acqua di cottura.
Aromatizzatela con qualche foglia di erba aromatica e mantecate il grano saraceno. Aggiungete le nocciole tritate.
Servite con qualche cimetta di cavolfiore e una quenella di crema.

I colori dell'autunno 1

Print Friendly, PDF & Email

Only registered users can comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *