lievitati

Pizza margherita integrale con provola

23 aprile 2018

provola e la pizza diventa golosissima!

….poi alla mostra sull’Impressionismo ci sono stata. Bella. Significativa. Ricca. Sono andata con un’amica che, come me, ama l’arte e le piace vedere un quadro da diversi punti di vista.
Il che significa vedere un quadro con occhi aperti, da diverse angolature, da vicino, da lontano, contestualizzarlo al periodo storico, scambiarci impressioni.
La mia amica, a dire il vero, è più ferrata di me e visitare una mostra con lei è un piacere.

Per poter vedere bene ogni quadro, ci siamo organizzate, andando a Palazzo Reale in un giorno settimanale. In questo modo abbiamo evitato la folla e abbiamo fatto tutto con calma.
Nonostante la mostra l’abbiamo visitata prendendoci tutto il tempo che volevamo, abbiamo trovato il tempo di fare un giro in Duomo e prenderci un caffè.

Provola

Lo so, vi starete chiedendo cosa c’entra la pizza con la mostra, gli Impressionisti, il caffè e la passeggiata. C’entra, c’entra, perché la pizza e quello che io e la mia amica abbiamo mangiato con i rispettivi mariti, una volta a casa.

Ma andiamo con ordine. Prima di andare alla mostra ho preparato l’impasto. Sono partita dal poolish, ho messo poco lievito e l’impasto ha impiegato diverse ore per lievitare.
Al ritorno, l’ho lavorato brevemente, ho formato per prima delle sfere, poi dopo averle fatte riposare ho formato le pizze.
Intanto, io e la mia amica ci siamo preparate una teiera calda di tè verde con la menta e ho preparato il sugo.
Semplice, no?
La pizza l’ho preparata con la farina semi integrale 1, e l’ho condita con un sugo preparato con i pomodorini in scatola, per me è ancora troppo presto per i pomodori freschi, basilico, okkei un vezzo, lo so che è presto anche per il basilico e la provola, che ha dato un sapore fantastico alla mia pizza.

Pizza margherita integrale con la provola

E adesso la ricetta!

Pizza integrale con provola e sugo di pomodorini

ingredienti per l’impasto:

500 g. di farina semi integrale 1,
10 g. di lievito di birra,
15 g. di sale,
acqua q.b.,

per il condimento:

250 g. di pomodorini in scatola,
250 g. di provola,
parmigiano reggiano grattugiato q.b.,
2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
un aglio,
pepe nero,
sale.

Sciogliete il lievito in mezza tazza di acqua tiepida coperta da un piattino. In quindici minuti il lievito si attiva, le bollicine che si formano sulla superficie sono un indicatore. Intanto setacciate la farina su una spianatoia, aggiungete il sale e il poolish (il lievito che avete preparato). Impastate bene, aggiungendo mano a mano acqua tiepida. Lavorate per alcuni minuti l’impasto, quando sarà liscio, morbido e non appiccicoso è pronto. Ponetelo in un recipiente capiente, coprite con la pellicola e lasciate lievitare.
L’impasto è lievitato quando è raddoppiato. Nel mio caso ci sono volute più di quattro ore.
Pesate l’impasto, suddividetelo in parti uguali, formate una serie di sfere e ponetele su una teglia ricoperta di carta forno. Coprite con un canovaccio umido e fate lievitare per circa 15/20 minuti.

Intanto riscaldate una padella, ponetevi l’aglio, l’olio extravergine e fate dorare l’aglio. Unite i pomodorini, salate, aromatizzate con qualche foglia di basilico e cuocete fino a quando il sugo è ben addensato.
Ponete in un recipiente e fate raffreddare. Ricavate delle pizzette, conditele col sugo, la provola precedentemente tagliata a dadini, un po’ di parmigiano, aromatizzate col pepe nero macinato al momento.
Ponete in forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti, le pizze dovranno essere gonfie e dorate, eventualmente fate cuocere ancora per qualche minuto.

Print Friendly, PDF & Email

Only registered users can comment.

  1. Golosissima la tua pizza margherita integrale con provola e pomodorini, mi pare quasi di percepire il suo profumo . Ricetta segnata . un abbraccio, buona settimana , Daniela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *